Image
Compatibilità

Notizie

 

 

 

 

 

VISITATE CAPO DI PONTE

E LA VALLE CAMONICA

Sito UNESCO n.94

per l'Arte Rupestre

VI ASPETTIAMO...

LASCIATEVI AFFASCINARE

************************

PARCO SERADINA-

BEDOLINA

Aperto TUTTI I GIORNI

Dalle 9.00 alle 18.00

INGRESSO GRATUITO

*****************

MASSI DI CEMMO

Aperti

dal martedì

alla domenica

dalle h. 8.30

alle h. 19.00

CHIUSO IL LUNEDI'

 

******************

Parco Naquane

aperto dal

martedì

alla domenica

dalle h. 8.30

alle 19.00

CHIUSO IL LUNEDI'

 

**************

Mupre MUSEO DELLA

PREISTORIA DELLA

VALLE CAMONICA

dal mercoledì

alla domenica

dalle h. 14.00

alle h. 18.00

 

************

 

UFFICIO IAT

/INFOPOINT

DI CAPO DI PONTE

aperto

dal lunedì

al sabato

dalle h. 9.30

alle h. 13.00

e

dalle h. 14.00

alle h. 17.30

domenica e festivi

dalle h. 9.30

alle h. 12.30

**************

SERVIZI

IGIENICI

IN LOCALITA'

SANTE:

APERTI

DAL 07 MARZO

AL 31 OTTOBRE

DALLE H. 8.00

ALLE H. 19.00

************

CAPO DI PONTE

Monumenti Romanici

dal 2 aprile

al 31 ottobre

nei giorni di

SABATO E

DOMENICA

MONASTERO DI

SAN SALVATORE

aperto

dalle h. 10.00

alle h. 13.00

PIEVE DI SAN SIRO

dalle h. 15.00

alle h. 18.00

Per info e

aperture straordinarie

contattare

Pro Loco

Tel. 0364/42080

*****************

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Leggi tutto...
 
Image
  • Italiano
  • English
  • German
 
Home Page arrow Il territorio
Chi Siamo

 

Il comune di Capo di Ponte, nella media Valle Camonica, è riconosciuto in tutto il mondo per la sua elevata concentrazione di Incisioni Rupestri, che hanno permesso alla stessa Valle Camonica di essere considerata, per prima in Italia, nel 1979, sito UNESCO n. 94, Patrimonio Mondiale dell’Umanità.

Il suo territorio si trova tra due splendide e affascinanti montagne, il Pizzo Badile e la Concarena, che dalle prime popolazioni locali erano temute e venerate perché davano luogo a splendidi fenomeni di luce per loro inspiegabili. Proprio tali eventi hanno fatto sì che la zona fosse, in epoca preistorica, considerata un santuario ai piedi delle montagne “incantate”.

Ecco che le rocce, levigate dalla lenta ed inesorabile azione del ghiacciaio, si trasformano in pagine grigie su cui incidere le proprie emozioni, i propri pensieri e soprattutto le proprie preghiere. Le prime ricerche furono a cura di Laeng nel 1909.

 
 
Image
Agenzia Turistico Culturale Comunale di Capo di Ponte - Codice Fiscale 90016130172 - P.IVA 03183590987 - Concept & Design AVX Group